PRU Labaro-Prima Porta

Labaro e Prima Porta sorgono lungo la via Flaminia oltre il Gra e sono circondati dal Parco di Veio e dal Parco Tevere nord.
I due quartieri sono nati come insediamenti abusivi separati - il primo, sul Colle di Labaro e, l’altro, sulla valle di Prima Porta – e, successivamente, sono stati saldati con nuova edilizia residenziale pubblica e privata, che ha accentuato il carattere disomogeneo del quartiere. Questa frammentarietà insediativa, che si è tradotta anche in separazione sociale, è stata inoltre aggravata dalla incompletezza della rete viaria, dalla pessima qualità dei pochi spazi pubblici pedonali e dalle barriere costituite dal costone della collina e dal fosso.
A Labaro, a piazza Arcisate, è previsto il nuovo centro del quartiere. La strada farà largo alla piazza - che verrà spostata nello spazio centrale creato dagli edifici - e a un giardino pubblico. Percorsi pedonali collegheranno la zona intorno alla piazza - ricca di servizi - con la valle di Prima Porta, attraversando una zona libera attualmente utilizzata a discarica abusiva e che diventerà invece un parco pubblico. Nuovi edifici privati andranno a completare l’area attualmente vuota. Vicino alla piazza verranno realizzati un centro civico e l’ampliamento della biblioteca, e poco distante, su via Gemona del Friuli, verrà realizzato un mercato coperto. Al posto dei parcheggi abbandonati sorgerà una galleria pedonale, dotata di spazi ricreativi e negozi, che porterà alla zona più vecchia di Labaro, dove sorgerà una nuova piazza, un asilo nido e una scuola materna. Il recente parco dedicato a Marta Russo verrà collegato alla zona con percorsi pedonali.
La “marrana”, completata con due nuove aree verdi a monte ed alla sua foce, sarà valorizzata nella sua funzione di corridoio ecologico che collega il Parco del Tevere Nord al parco di Veio.
La nuova viabilità renderà più accessibili i parcheggi di scambio vicino alle stazioni, e più veloce il percorso degli autobus tra la ferrovia ed il quartiere. Inoltre, un anello viario interno renderà più accessibili le aree pubbliche sul crinale di Labaro, e una strada sul bordo esterno del quartiere ridurrà il traffico di attraversamento del centro abitato; in particolare si collegherà via delle Galline Bianche con via Flaminia, e si realizzerà una circonvallazione che porterà i flussi provenienti dalla via Giustiniana al nodo di scambio di Saxa Rubra.
Il programma riguarda circa 500 ettari sui quali vivono 25.000 persone. Si investiranno 26 milioni di euro in 37 interventi, 28 pubblici e 9 privati.

Stato di attuazione
L'accordo di programma è pubblicato sul BUR Lazio n. 33 suppl. 3 del 30-11-2005.


La gestione dell’attuazione delle 9 proposte private ha portato alla stipula della convenzione urbanistica dell’intervento privato n.7 che ha consentito l’acquisizione delle aree per la realizzazione dell’O.P. n. 23 "Parco di Colle Giustiniano", comprensivo di viabilità di accesso e fognatura acque bianche; e alla stipula della convenzione urbanistica dell’intervento privato n.8, che ha consentito l’acquisizione delle aree per la realizzazione dell’O.P. n. 21 – "Ampliamento del Parco di Villa di Livia”.
Attualmente sono in fase di definizione i due interventi nn. 1/C e 10, di cui il primo, in fase di convenzionamento, porterà l’acquisizione dell’area a “Parco” denominato O.P. n. 28 e la realizzazione di un “Centro Anziani”; mentre il secondo consentirà la realizzazione di una piazza e dell’O.P. n. 29 “Ampliamento di via Vejentana Vetere e Parcheggio Pubblico”.
Sono, inoltre, in avanzato stato di progettazione definitiva le OO.PP. coperte da finanziamento regionale totale/parziale, costituite dall’O.P. n. 4 - ”Raccordo via Gemona del Friuli/via Flaminia “ (in Emergenza Traffico), dall’O.P. n.10 “Centro Civico”, dall’O.P. n. 11 “Ampliamento Biblioteca via delle Galline Bianche”, dall’O.P. n. 15 “Piazza Giardino via della Giustiana”.
Infine l’O.P. n. 17 “Parcheggio/Area attrezzata mercato di Labaro”- e l’O.P. n. 18 -“Parcheggio /Area attrezzata mercato di Prima Porta” verranno realizzati attraverso la procedura del Project Financing.


Responsabile
Ing. Bruno Beninati - Ingegnere

 


Documenti scaricabili
- Delibera di Adozione del Consiglio Comunale n. 7/2001 (f.to Pdf - kb 90)
- Delibera di Consiglio Comunale n. 75/2005 - Ratifica dell'adesione del Sindaco all'Accordo di Programma (f.to Pdf - Kb 843)
- Relazione (f.to Pdf - Mb 9)
- Tabelle (f.to Jpg - Mb 10)
- Tavole (f.to Jpg - Mb 24)