Programma Unitario di Riqualificazione Urbanistica della Stazione Ferroviaria "Due Ponti"

La stazione Due Ponti si trova nel XX Municipio ed è compresa tra la via Flaminia Nuova, la ferrovia Roma-Viterbo e via Vitorchiano. Il contesto urbano è segnato dalla presenza di numerose funzioni direzionali pubbliche e private (la Nuova Sede del Municipio, la Protezione Civile, le Federazioni Italiane di Pallavolo, Tiro con l’Arco e Atletica Leggera), funzioni commerciali (il Centro Euclide, la Merck Sharp & Dohme, la Toyota e la Volvo) e funzioni industriali (la Romana Macinazione e l’ACEA).
L’area prossima alla stazione versa attualmente in uno stato avanzato di abbandono e degrado. La stessa stazione, frequentata oltre che dai residenti anche da numerosi turisti, alloggiati presso il limitrofo Campeggio Flaminio, non è dotata di infrastrutture, nodi di scambio e parcheggi. Non sono ancora presenti adeguati collegamenti pedonali orizzontali e verticali, né accessi e strutture per soggetti portatori di handicap. Inoltre, la fermata non è presidiata e risulta anche sprovvista di impianto di videosorveglianza.
La condizione problematica della stazione Due Ponti ha rappresentato per l’Amministrazione Capitolina l’occasione per intervenire su un ambito urbano più esteso, che va oltre i confini dell’area ferroviaria di proprietà della Regione Lazio, coinvolgendo nell’operazione di riqualificazione il soggetto privato proprietario delle aree prospicienti la stazione. In tal modo, gli interventi pubblici saranno realizzati contestualmente a quelli privati, a completo carico del soggetto privato. All’interno della medesima operazione è prevista inoltre la compensazione di diritti edificatori provenienti dall’area tutelata di Monte Arsiccio.
Il progetto di riqualificazione della stazione prevede, in particolare, la realizzazione di un complesso edilizio che ingloberà la nuova Stazione Ferroviaria “Due Ponti”. Al piano terra troveranno posto otto strutture per la vendita di vicinato ed una struttura commerciale di medie dimensioni, collegate tra loro da un porticato coperto e da una superficie di circa 317 mq da adibire a locali per i servizi ferroviari: nuovo ingresso alla banchina, biglietteria, uffici, servizi igienici per il personale e per il pubblico, sale d’attesa, ecc.
I tre piani superiori saranno destinati ad uffici, mentre nei due piani interrati è prevista la realizzazione di parcheggi, con accessi indipendenti per la zona commerciale e la zona direzionale/ferroviaria. Parcheggi con accesso diretto dalla viabilità esistente sono inoltre previsti nell'area esterna posta su via Vitorchiano dal lato Tevere, prossima alla Stazione ferroviaria e raggiungibile agevolmente a piedi.
E' prevista inoltre la realizzazione di un ingresso principale alla Stazione direttamente dalla via Flaminia, collegata ad un’apposita fermata autobus, mentre l'ingresso attuale su via Vitorchiano verrà mantenuto ed adeguato.
Un sovrappasso pedonale sulla via Flaminia Nuova collegherà la Stazione all’insediamento residenziale prospiciente ed un percorso pedonale in sicurezza connetterà l’area con la via Flaminia Vecchia ed il Camping.
La Giunta Capitolina, con decisione n. 26 del 21 marzo 2012, ha licenziato la Proposta di Deliberazione prot. n. 1574/12, «Indirizzi al Sindaco ex art. 24 dello Statuto di Roma Capitale, ai fini della sottoscrizione dell’Accordo di Programma ex art. 34 del D.Lgs. 267/2000, concernente il “Programma Unitario di Riqualificazione Urbanistica della Stazione ferroviaria di Due Ponti” e compensazione edificatoria dell’ex sottozona “F1-Monte Arsiccio”». L’Amministrazione ha di seguito avviato e concluso il processo partecipativo ad essa connesso, così come previsto dall’art. 7 del “Regolamento di partecipazione dei cittadini alla trasformazione urbana”.

 

 

Responsabile
Ing. Gaetano Gallone - Ingegnere

 

Documenti scaricabili:
Presentazione dell'intervento (f.to Pdf - Mb 5,83)
Relazione tecnica illustrativa (f.to Pdf - Kb 939)
Documento della Partecipazione (f.to Pdf - Mb 26,77)