Piani di Zona

Home path Direzione Dipartimento path Direzione Edilizia path U.O. Edilizia Sociale path Piani di Zona

 

Presentazione


pdzLa legge n. 167 del 18 aprile 1962,“Disposizione per favorire l’acquisizione di aree per l’edilizia economica e popolare” affida alle amministrazioni comunali il compito di provvedere all’individuazione degli ambiti da destinare alla realizzazione di edilizia popolare.
Lo strumento urbanistico utilizzato dalle Amministrazioni comunali per programmare, gestire e pianificare tutti gli interventi riguardanti l'edilizia economica popolare è il PEEP: Piano di Edilizia Economica Popolare. A Roma  ne sono stati predisposti due.

 

Il primo fu messo a punto nel corso della redazione del PRG del 1962-65 e fu approvato nel 1964. Nell’ambito del I PEEP sono stati realizzati nuovi quartiere tra i quali quelli più rilevanti sono Spinaceto, Laurentino, Casilino, Vigne Nuove e Corviale. Tali interventi, avvalendosi anche di criteri costruttivi innovativi resi possibili dall’industrializzazione dell’edilizia, hanno fortemente mutato il territorio per la qualità  proposta, per la creazione in alcuni casi di organismi edilizi molto estesi, non sempre facilmente inseriti nel tessuto urbano circostante.
Complessivamente all’interno delle aree  del I PEEP sono stati attuati 48 Piani di Zona, a fronte di 73 Piani inizialmente previsti, che hanno consentito di realizzare  379.547 nuove stanze a fronte di 474.184 stanze programmate.


Esaurite la spinta propositiva del I PEEP, senza peraltro aver integralmente soddisfatto la domanda di nuovi alloggi da porre a disposizione dei cittadini meno abbienti, l’Amministrazione Comunale ha predisposto il II PEEP, approvato nel 1987,  che comprendeva inizialmente 41 nuovi Piani di Zona per una previsione originaria di 186.486 nuove stanze.

 

Nel marzo 2006, con la Delibera n.65, il Consiglio comunale ha poi varato la cosiddetta “manovra di completamento” del II PEEP individuando nuove aree da destinare a programmi di edilizia residenziale pubblica.

 

Nell’ambito del programma di interventi denominato “Piano casa di Roma Capitale” (Delibera di Consiglio Comunale 23/2010), a luglio 2014 l’Assemblea capitolina ha adottato la Delibera n.32 che prevede varianti per dieci Piani di zona del II PEEP all’interno delle quali è prevista la loro “densificazione”, ovvero l’incremento di alloggi di edilizia residenziale sociale attraverso l’utilizzo delle aree extra-standard e il cambio di destinazione d’uso dei comparti non residenziali non assegnati.

 

 

--
Data ultimo aggiornamento: 15 aprile 2016