PRU Acilia-Dragona

L’ambito, localizzato nel settore sud-ovest di Roma, è compreso tra il fiume Tevere, la cintura verde della Riserva del Litorale Romano e la via Cristoforo Colombo e conta circa 85.000 abitanti.
L’insediamento di Acilia si presenta come una zona disomogenea, dove si alternano blocchi di edilizia pubblica, villette abusive ed edifici privati. La rete stradale è incompleta e risultano assenti le connessioni interne. La zona è inoltre segnata dall'insufficienza della rete idraulica, fognaria e dei vecchi canali.
Le principali linee di intervento previste da Roma Capitale sono: la valorizzazione dei beni naturalistici e storici presenti nell’area e la riorganizzazione urbanistica, attraverso la previsione di nuovi luoghi di aggregazione.
All'interno del perimetro della Riserva del Litorale, l'Amministrazione ha deciso di realizzare un grande parco naturalistico di più di 400.000 metri quadrati. La “Porta del Parco” accoglierà i visitatori con servizi pubblici e privati funzionali al turismo naturalistico. Verrà poi realizzata una pista ciclabile che permetterà di raggiungere il parco in bicicletta da Dragona e da San Francesco.
Ad Acilia nord , nell'area verde tra Dragona e Dragoncello verrà realizzato un corridoio ecologico che, oltre a resti storici, conterrà il Palazzo dello Sport e dello Spettacolo e una pista per l'atletica. I due quartieri verranno poi collegati e arricchiti dal Parco San Paolo, da un centro commerciale, da un centro polifunzionale all’interno del Casale della Pinetina (O.P. n. 27) in via Monti San Paolo (opera ultimata), e da un centro ASL diurno localizzato nella piazza pubblica in via degli Orti di Acilia (OO.PP. nn. 26a e 26b), in fase di realizzazione.
Da via degli Orti di Acilia, in prossimità del centro diurno e della piazza pubblica, fino a via di Dragoncello è prevista una nuova infrastruttura viaria di collegamento: l’O.P. 8 “Nuova viabilità Via di Dragoncello – Via delle Case Basse” che attraversa le aree del Parco Monti san Paolo (in fase avanzata di realizzazione).
Ad Acilia sud, oltre alla realizzazione di nuovi interventi residenziali, saranno realizzate una scuola materna in via Amato (O.P. n. 32) e un asilo nido in via Macchia Palocco (O.P. n. 24).
In via Molteni-angolo via di Macchia Saponara è prevista una piazza pubblica corrispondente all’O.P. n. 34 (già realizzata). In prossimità del Canale Palocco è stato realizzato il prolungamento della via Molteni (O.P. n. 18) e lungo il canale stesso è prevista un’area di verde pubblico attrezzato (già realizzata).
Inoltre, sarà realizzato un sottopasso sotto la Via Ostiense e la via del Mare di collegamento della via di Macchia Saponara e della via di Dragoncello, finalizzato a connettere i settori sud e nord dell’insediamento.
La nuova stazione di Acilia Sud, assieme al sovrappasso per Dragona, permetterà un più facile accesso alla zona.
Ad Acilia sud sono previsti inoltre due piani di recupero urbanistico n. 8 e n. 15.
Nel suo complesso, il programma prevede 76 interventi, di cui 56 pubblici e 20 privati, per un totale di investimenti di più di 230 milioni di Euro.

Stato di attuazione
L'accordo di programma è pubblicato sul BUR Lazio n. 11 suppl. 1 del 20-04-2005.

Convenzioni stipulate:
Intervento privato n. 5, il 23 giugno 2006
Intervento privato n. 6.1, il 31 luglio 2007
Intervento privato n. 22, il 28 settembre 2007
Intervento privato n. 18/25, il 12 novembre 2007
Intervento privato n. 4, il 11 luglio 2008
Intervento privato n. 2, il 13 marzo 2009
Intervento privato n. 16, il 23 settembre 2009
Intervento privato n. 12, il 27 maggio 2010
Intervento privato n. 6.3, l’1 giugno 2010
Intervento privato n. 6.2, il 5 novembre 2010
Intervento privato n. 21, il 29 dicembre 2010

Piani di recupero urbanistico:
n. 8 Piano di recupero urbanistico Consorzio Stella d'Argento Due
n. 15 Piano di recupero urbanistico dell’Associazione Consortile Macchia Palocco Saponara

Deliberazione della Giunta Comunale n. 51 del 10 marzo 2010
Modalità di attuazione degli interventi privati nn. 8 e 15 del Programma di recupero urbano “Acilia - Dragona”, di cui all’art. 11 del Decreto legge 5 ottobre 1993 n. 398 convertito con Legge 4 dicembre 1993 n. 493.

Opere di urbanizzazione da realizzarsi a scomputo degli oneri di urbanizzazione da parte dei soggetti attuatori degli interventi privati
Sono ultimate le opere di urbanizzazione relative agli interventi privati nn. 5, 6.1 e 4.
Sono in fase di realizzazione le opere di urbanizzazione relative agli interventi privati nn. 22, 18/25, 12, 6.2 e 16.

Opere Pubbliche del Programma da realizzarsi a scomputo del contributo straordinario da parte dei soggetti attuatori degli interventi privati

Sono ultimate le seguenti opere pubbliche:
O.P. 10b Prolungamento della Strada P.P. 43 (int. priv. 5)
O.P. 34 Piazza Pubblica su Via Molteni (int. priv. 6.1)
O.P. 18 Prolungamento della Via Molteni (int. priv. 4)
O.P. 27 Ristrutturazione dei casali in zona Pinetina, centro civico (int. priv. 18-25)

Sono in corso di realizzazione le seguenti opere pubbliche:
O.P. 8 Nuova viabilità Via di Dragoncello – Via delle case Basse (int. priv. 18-25)
O.P. 39a Parco San Paolo, verde attrezzato (int. priv. 18-25)
O.P. 39b Pista ciclabile nel Parco San Paolo (int. priv. 18-25)
O.P. 26a Servizio pubblico ASL (int. priv. 16)
O.P. 26b Piazza Pubblica davanti alla ASL (int. priv. 16)
O.P. 39c Pista ciclabile prolungamento San Paolo (int. priv. 16)

Opere Pubbliche del Programma da realizzarsi con gli oneri di urbanizzazione e con il contributo straordinario residui degli interventi privati
Deliberazione della Giunta Capitolina n. 359 del 2 novembre 2011
“Programma di recupero urbano – art. 11 legge n. 493/1993 – ambito Acilia Dragona – Individuazione delle priorità di realizzazione delle opere pubbliche del programma da realizzarsi con gli oneri di urbanizzazione e con il contributo straordinario residui degli interventi privati.”
L’O.P. 16 Unificazione di Via di Dragoncello ha priorità assoluta; sarà affidata al Consorzio Acilia-Dragona costituito dai soggetti attuatori delle convenzioni urbanistiche 6.1, 18-25, 6.3 e 6.2.

Opere Pubbliche inserite nel piano degli interventi per l’emergenza traffico
O.P. n. 1 - Sottopasso Via Ostiense – Via del Mare
L’opera pubblica è inserita nel Piano di Interventi di Riqualificazione delle Infrastrutture Viarie e per la Mobilità, classificata con il codice C1.1-11.
Determinazione Dirigenziale dell’Ufficio di supporto al Commissario delegato e Programma Roma Capitale n. 29 del 20/04/2012 di conclusione della Conferenza di Servizi permanente relativa al progetto preliminare integrato.
L’opera è finanziata con fondi regionali a cui si aggiungono oneri di urbanizzazione e contributo straordinario residui degli interventi privati come indicato nella suddetta DGC n. 359

Le opere da realizzarsi con fondi regionali e fondi capitolini sono di competenza del Dipartimento Politiche per la Riqualificazione delle Periferie.

Responsabile
Arch. Maria Porsi - Funzionario Geometra

Documenti scaricabili
- Delibera di Adozione del Consiglio Comunale n. 13/2001 (f.to Pdf - kb 94)
- Delibera di Consiglio Comunale n. 308/2004 - Ratifica dell'adesione del Sindaco all'Accordo di Programma (f.to Pdf - Kb 918)
- Relazione (f.to Pdf - Mb 21)
- Tabelle (f.to Jpg - Mb 14)
- Tavole (f.to Jpg - Mb 57)

torna all'inizio del contenuto